3. PROPOSTE: L'ENTITÀ DEL TRATTURO

3.2 PUNTI PANORAMICI INFRASTRUTTURALI



I punti più alti sono ideali per osservare il paesaggio costiero, ma la struttura topografica pianeggiante del lato mare della Murgia spesso non consente l’osservazione del paesaggio, che è reso possibile invece attraveso le alture murgiane.

 

In alcuni casi le infrastrutture e l’incrocio tra loro richiedono cambi di quota sostanziali, con ad esempio i cavalcavia che quando si incontrano lungo il tratturo creano veri e propri osservatori artificiali del paesaggio tratturale.

 

Approfittando delle opere infrastrutturali che potrebbero essere realizzate infatti lungo di esso, sarebbe interessante integrare con delle soste o dei punti panoramici del tratturo dove fornire spiegazioni del paesaggio circostante, collaborando alla diffusione ed al riconoscimento degli stessi.

 

In questo caso, il materiale sarebbero le stesse strutture adeguate per una contestualizzazione corretta. Senza voler con questo imporre per forza materiali come la pietra, legno o altri materiali naturali che potrebbero essere adatti per ambienti rurali, ma che in questo caso non corrispondono funzionalmente o esteticamente adeguatamente agli interventi nelle immediate vicinanze.

 

Il Tratturo è vivo, ed ancora è ancora in fase di evoluzione, e per mantenerlo tale è necessario continuare ad adattarlo alle esigenze dei nostri tempi, senza paura di allontanarlo dalla sua originaria identitá rurale, quando questo sia necessario.