TERRE DI TRAIANO E LA SOSTENIBILITA' LUNGO IL TRATTURO

L’Associazione “A_tratti”, in collaborazione con l’Agriturismo “Terre di Traiano”, intende promuovere la sostenibilità.

Il progetto sostenibile della masseria “Terre di Traiano” è nato dopo diversi interventi realizzati sempre sull’edificio fortificato nelle campagne pugliesi progettato interamente dall’architetto di Napoli Vincenzo Latilla su commissione del proprietario Emanuele Spagnoletti Zeuli nel 1900 trasformato cent’anni dopo in Bio agriturismo.

In particolare è stata studiata alla perfezione per l’epoca la conservazione del calore negli ambienti, il raffrescamento, la conservazione delle acque piovane e la salubrità degli ambienti con illuminazione e poca umidità.

Questo in realtà  serviva per locali usati solo come scuderie e magazzini per le carrozze e  per la produzione e la conservazione di vino, olio e grano, e solo successivamente come sale per banchetti e ricevimenti.

Attraverso lo sviluppo di robuste murature, fino a 2 metri di spessore, e a coperture alte fino a 6 metri con tetti a falde inclinate coperte con tegole marsigliesi, la temperatura è sempre pressoché costante, anche senza l’uso di impianti di termoventilazione.

Sulle coperture inoltre sono stati inseriti dei moduli fotovoltaici in grado di  fornire energia elettrica a tutta la struttura e consentire un forte risparmio energetico, come anche l’illuminazione è costituita da lampade a led e ad alto risparmio energetico.

Per maggiori info, vi rimandiamo al sito, dove sono stati sviluppati il concept sul museo dell'olio e del fotovoltaico dai proprietari, i fratelli Spagnoletti Zeuli.

http://www.terreditraiano.it/about/